HEROES

E’ il titolo del mio pezzo preferito di David Bowie, il Suo David…

Però questa volta mi permetto di usarlo non per per parlare di lei ma per dedicarlo a me e ad Andre, perchè ormai siamo a fine anno e si hanno tanti pensieri su quello che è stato… e che sarà…

L’anno scorso, dopo che Elena ci lasciò, gli ultimi tre mesi dell’anno li passai come in una bolla, dovevo abituarmi alla sua assenza, a fare le cose che prima faceva lei… tante incombenze burocratiche le rimandai proprio perchè dovevo entrare nell’ottica che nessun altro avrebbe potuto. Io ero quello che sistemava le prese elettriche e metteva le mensole… Furono quasi tre mesi di prova. Quandò iniziò il 2019 avevo timore dei mesi che sarebbero arrivati, del fatto che avrei avuto davanti un anno intero senza di lei e più nessuna scusa per rimandare quello che andava fatto.

Sono sopravvissuto alle pratiche per la successione, dell’assicurazione del mutuo, rapporti con le banche, dichiarazione dei redditi e relativa preparazione della documentazione, sia mia che sua, non sono indietro con i pagamenti delle bollette, ho cercato di tenere i conti sotto controllo e non siamo andati in rosso, puntuali con il mutuo, magari un po’ meno con le spese condominiali… Ho reinvasato due piante e tutto sommato la mortalità del verde casaslingo è stata ridotta, non ho mai avuto calze spaiate nei bucati, Andre non è deperito, quindi vent’anni a cucinare insieme a qualcosa saranno serviti, la casa è ha posto e finita… Andre, oltre a tutto quello che ha passato anche lui, deve sopravvivere alla mie giornate cupe, quando magari gli rispondo male o gli rompo le palle senza motivi seri… e nonostante tutto è sempre pronto ad abbracciarmi con il sorriso, come faceva sua madre…

Credo che Elena sarebbe contenta di noi…

Non abbiamo fatto tutto da soli comunque… abbiamo avuto famiglie ed amici che ci sono stati vicini, sempre, aiutandoci sia in maniera pratica che con parole quando ne avevamo bisogno… I compleanni e le feste li abbiamo passati sempre in compagnia e non abbiamo avuto modo di avere pensieri tristi… io almeno non subito… Ho avuto un estate luminosa grazie a chi ha fatto in modo che il sole non fosse solo una condizione meteo… Il Campus a Jesolo è stato ancora una volta un’esperienza memorabile : nonstante ogni angolo mi riportasse ad altri ricordi le serate con i ragazzi e i maestri sono state fantastiche per me e per Andre, un concerto splendido e ancora una volta Gabriele e Andrea mi hanno commosso, dedicando questa settimana a Elena…

Non so questo anno nuovo cosa potrà portarci, sicuramente non sarà ancora un anno facile ma avrò tempo per pensarci…

Buon Anno!

G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *