Lacrime nella pioggia

Gina se ne è andata.

Io ho il cuore a pezzi e avrei avuto mille cose da dire, mille canzoni da fare ascoltare ma poi in tutto questo magma di emozioni ho pensato che il mio dolore non è l’oggetto di questo blog, bensì quanto di buono e positivo la Gina è riuscita a lasciarci.

E così mi sono venute in mente due analogie con uno dei miei film preferiti, forse IL preferito: Blade Runner.

Io e lei , come un Rick Deckart e una Rachel, abbiamo vissuto questi due mesi non sapendo quanto tempo ancora avremmo avuto, sperando che fosse il più possibile, godendoci tutto il tempo insieme. Lei era felice di tante piccole cose, anche banali, ma tutto era una conquista, del tempo in più di cui godere. Ogni tanto anch’io, nei momenti brutti sentivo la voce fuori campo che minacciava “peccato però che lei non vivrà” ma bastava guardare il suo sorriso e sentire una sua carezza che tutto tornava sereno.

Purtroppo il “bastardo”, come chiamava lei il male, ha avuto la meglio.

E quindi arrivo alla seconda analogia, ragione del titolo di questo articolo.

Lei se ne è andata, ma tanti dei suoi pensieri restano. Tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di conoscerla, parlarle e godere del suo affetto portiamo avanti quanto ci ha insegnato. Chi invece non l’ha conosciuta ma legge questo blog continui a farlo, trovi spunti nella sua positività e nella sua voglia di vivere. Lei ne sarebbe felice.

Non sprechiamo questi grandi regali… come lacrime nella pioggia.

Per Elena, mio grande e vero Amore

Gian

2 risposte a “Lacrime nella pioggia”

  1. Gina ti ho conosciuta attraverso l’amore e la trepidazione di Giacinta . E così ho saputo la tua storia ti ho vista nelle foto ti ho pensata tanto… In un tempo talmente breve mi hai attraversata ..come una brezza.. una luce 🎶

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *