Pensieri

Oggi giornata di merda.

Ho passato la mia vita a costruire indipendenza.
Stamattina, sulla sedia a rotelle davanti al lavandino, non riuscivo a raggiungere il telefono  che squillava a pochi passi da me.
Non riuscivo a raggiungere dentifricio sul lavandino.
Ho sempre considerato Camomillo chi si lamentava tipo Tenente Dan e stamattina alla prima batosta piangevo, piangevo….

Poi però, pensieri funesti, il volto del mio adorato ragazzo a torturarmi…
Solito pensiero fisso da mamma
Come farà senza di me?
E ho pianto, pianto, pianto.

Poi sono arrivati i miei Angeli

Mia sorella amorevole a lavarmi
le mie amiche ad aiutarmi
mia cognata oramai sorella e mio fratello
mia mamma
il mio ragazzo meraviglioso
il mio socio amico

… forse un po’ di cortisone?

Tutta questa energia triste ma positiva carica di amore ha cambiato tutto!

E così oltre a soddisfare la fame chimica, anche se gli isotopi facevano sembrare tutti i gusti un po’ strani, ho passato una serata bellissima con mio marito.
Nella sala comune dell’ospedale, va bene. Ma altrove non sarebbe stato meglio.

Davvero si riesce ad apprezzare ciò che si ha. Forse solo questo vale il tutto.
Vale la pena vivere anche per una serata così.
Per quanto mi riguarda vale la pena anche solo per ascoltare una canzone o assaporare un cibo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *